lunedì 13 settembre 2010

Negare la Sindrome di Alienazione Parentale è solo un modo per insistere nel perpetuare la violenza . Sui minori

Chi NEGA che la PAS esista e sia una tragedia, opera con la STESSA MENTALITA’ DEL PEDOFILO : soddisfa un proprio desiderio di potere sulla pelle di un bambino nel quale è presente – perché è stato indotto da circostanze patologiche – un “desiderio” che in un contesto differente sarebbe considerato improponibile da esaudire.

La verità è che chiunque neghi l’esistenza di quei comportamenti infantili che vengono raggruppati sotto il termine di PAS, è ignorante. Probabilmente in malafede e con problemi personali gravi.

Si può discutere se la PAS sia una Sindrome, si può discutere se il genitore “alienato” abbia una sua patologia che “collabori……” a farlo alienare, ma questi comportamenti detti “PAS” esistono e negarlo è gravissimo!


---------

P.A.S. è l’acronimo (sigla fatta con le iniziali delle parole) di Parental Alienation Syndrome o sindrome da alienazione genitoriale che, con lo stesso criterio e in lingua italiana, può essere abbreviata in S.A.P. (Sindrome da Alienazione Parentale)

----------

Il meccanismo perverso che avvicina il genitore pas all'adulto pedofilo e abusante è la seduzione del bambino, portato a desiderare qualcosa di innaturale per potersi sentire grande e accettato dal genitore alienante.
La PAS è un vero abuso, perché manipola l'affettività del bambino inducendogli a esperienze emotive e cognitive estremamente premature e dunque destabilizzanti rispetto alla sua età.

Se un figlio di genitori non separati chiedesse e dicesse quello che dice un figlio di genitori in conflitto vittima di PAS, sarebbe preso per un caso psichiatrico: se lo dice il figlio di separati, le sue parole servono a un po' di gente, e gli viene dato un crdito distruttivo.

E' come se si consentisse ad un minore di avere rapporti sessuali come se fosse un adulto.

Per questo chi combatte la PAS accusa di pedofilia chi la sostiene: perché il genitore che combatte la PAS "proietta" su chi la vuol riconoscere e combattere ("proiettare" = attribuire i propri sentimenti e tendenze non coscienti) la propria perversione di sedurre il figlio per farlo sentire grande ma inducendogli desideri e soddisfazioni che sono quelli che soddisfano le voglie dell'adulto.

E questo da adesso va denunciato con forza: negare la PAS e indurre la PAS significa operare alla stregua di un pedofilo e di un adulto abusante.

Nessun commento:

Posta un commento