lunedì 4 ottobre 2010

Anziano rapinato dalla sua bandante: denunciata una trentunenne

LUCCA, 4 ottobre - La Polizia ha segnalato alla Procura della Repubblica una donna 31enne già nota in Questura, res. a Ponte a Moriano, per il reato di rapina in danno di un anziano di San Vito. Quest'ultimo, un 76enne che vive da solo, da un paio di mesi aveva ingaggiato la donna, che si era conquistata la fiducia alla vittima durante lunghe passeggiate in centro storico, concordando con lei un incarico di pulizie domestiche dietro corrispettivo di 20 euro.

La donna aveva effettuato regolarmente il suo lavoro nel piccolo appartamento dell’ anziano, venendo regolarmente pagata. Altre volte, la donna aveva chiesto in prestito tale somma, dicendo di avere urgente necessità di soldi.

L’anziano aveva sempre esaudito le richieste della 31enne, finché, circa due settimane fa la donna, senza preavviso, si era presentata a casa dell’ uomo e, dopo alcuni convenevoli, aveva insistito per farsi dare una maglia.

L'anziano, pur non capendo il motivo della inconsueta richiesta, era andato in camera da letto a prendere l'indumento. Mentre apriva il cassetto, l’uomo aveva notato con la coda dell’ occhio che la giovane si stava impossessando del suo portafoglio, contenente documenti personali e la somma di quasi 250 euro.

Aveva quindi cercato di fermarla, ricevendo graffi e uno spintone. La donna era riuscita a scappare con il portafoglio della vittima, mentre all’uomo non rimaneva che farsi repertare al Pronto soccorso, dove gli diagnosticavano contusioni varie con 5 giorni di prognosi, nonché di sporgere denuncia in Questura.

La Squadra Mobile, al termine delle indagini, ha denunciato per il reato di rapina impropria la 31enne.

[Fonte schermo.it]

Nessun commento:

Posta un commento