domenica 3 ottobre 2010

Donna arrestata in Santo Spirito a Firenze per lesioni aggravate

Un uomo riverso a terra con una vistosa ferita sulla testa e intorno a lui una distesa di frammenti di vetro. E’ questa la scena che si è trovata di fronte ieri pomeriggio intono alle 17:30 la volante mentre stava transitando in piazza Santo Spirito durante il normale servizio di controllo del territorio.

La vittima, cosciente ma in evidente stato di ebbrezza alcolica, è stata immediatamente soccorsa dagli agenti e trasportata in ospedale tramite 118. Si tratta di un 26enne domenicano (regolare). I testimoni presenti sul posto hanno riferito agli agenti che lo straniero aveva avuto una discussione animata con altre due persone, una delle quali, una donna, lo avrebbe colpito ferocemente al volto con dei pugni e poi in testa con una bottiglia fino a infrangerla.

Con le descrizioni fornite, gli agenti hanno subito individuato la donna mentre si trovava ancora nella piazza dell’aggressione. 34 anni, aretina, è già conosciuta alle Forze dell’Ordine come protagonista di un analogo episodio di violenza avvenuto lo scorso 21 settembre, quando venne arrestata per danneggiamento, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, a seguito di una comune lite per motivi di viabilità stradale. Ieri la responsabile dell’aggressione è finita ancora una volta in manette: questa volta il reato contestato è “lesioni aggravate” per le quali la vittima, fuori pericolo, è stata giudicata guaribile in 7 giorni salvo complicazioni.

[Fonte http://www.nove.firenze.it/vediarticolo.asp?id=b0.10.02.20.02]

Nessun commento:

Posta un commento