domenica 7 novembre 2010

Disabile stuprata a Padova, Zaia: rispedire aguzzini in Romania

"Nelle carceri romene, da dove mi auguro non escano mai più"

Il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia non usa mezzi termini nei confronti dei due uomini accusati di aver sequestrato e stuprato a Padova una 35enne disabile: "I due aguzzini vanno rispediti in Romania, nelle carceri romene, da dove mi auguro non escano mai più". "Delitti atroci come quello di cui è rimasta vittima una donna disabile padovana vanno puniti con la massima severità", dichiara Zaia, aggiungendo: "Non esistono scuse o attenuanti di sorta: il sequestro e lo stupro, in generale e ancor più se - come in questo caso - consumato ai danni di una persona più debole e indifesa, ci fanno tremare di vergogna e di rabbia". Uno dei due romeni, 25 anni, è stato fermato, l'altro è ricercato. "I due aguzzini, uno dei quali ancora in libertà - prosegue il governatore del Veneto - vanno immediatamente presi e rispediti in Romania, nelle carceri romene, da dove mi auguro non escano mai più". "Alla vittima e alla sua famiglia - conclude Zaia - giunga la vicinanza di tutto il Veneto".

[Fonte http://notizie.virgilio.it/notizie/cronaca/2010/11_novembre/02/disabile_stuprata_a_padova_zaia_rispedire_aguzzini_in_romania,26813288.html]

Nessun commento:

Posta un commento