sabato 6 novembre 2010

Gia´ in libreria ´Nel nome dei figli´, l´atteso libro di Vittorio Vezzetti



Il prossimo 11 novembre esce in tutta Italia il romanzo di Vittorio Vezzetti “Nel nome dei Figli”, ritratto della società contemporanea attraverso gli occhi dei bambini, la crisi della famiglia, il mondo dei tribunali.

Il libro è il primo romanzo italiano interamente ambientato nei meandri del Diritto di Famiglia: dal patto di sangue tra un anziano avvocato e un suo cliente si sviluppa un'appassionante vicenda ricca di colpi di scena che attraversa in modo specifico tutte le tematiche della crisi della famiglia e delle sue soluzioni giuridiche, sociali e psicologiche. 

Si tratteranno i tempi più svariati: dal rapporto uomo-donna nella società e nella famiglia al ruolo dei servizi sociali, dalla separazione che coinvolge gli animali domestici al problema emergente delle nuove povertà, dalla posizione della Chiesa alla alienazione genitoriale, dal problema della formazione degli operatori alla separazione che convolge figli disabili, dal problema dei falsi abusi al ruolo delle associazioni, dal mantenimento della prole al tema del nuovo partner... sempre in un crescendo di emozioni. Con questo libro l'autore ha voluto compendiare diverse esigenze: avvicinare il grande pubblico distante dalla tematica con un primo piano di lettura basato sul racconto thriller; interessare professionisti e genitori separati con elementi  tecnici innovativi e di sicuro interesse; proporre delle riflessioni sui grandi temi dell'umanità quali il contrasto fra giustizia assoluta e giustizia degli uomini e il tema del destino predeterminato delle persone contrapposto al libero arbitrio. 

Un libro che dà grande visibilità al movimento associativo e ai professionisti aperti all'approccio multidisciplinare. Insomma, un libro che ci piace sentire "nostro".  

Il Dr. Vezzetti è Consigliere Nazionale ADIANTUM, e anche il Responsabile Area Scientifica.   
     
"Nel nome dei Figli" di Vittorio Vezzetti, Booksprint edizioni, pag. 418, 15 euro 

[Fonte adiantum.it]

Nessun commento:

Posta un commento