venerdì 21 gennaio 2011

Costringe sorella 17enne a prostituirsi, arrestata novarese

Sorella e marito complice erano scappati in Spagna

(ANSA) - NOVARA, 21 GEN - Costringeva, d'accordo con il marito, la sorella diciassettenne a prostituirsi nelle vie di Milano e le aveva dato un passaporto falso da cui risultava che aveva gia' raggiunto la maggiore eta'. E' l'accusa rivolta a una novarese di 28 anni e un albanese arrestati dalla polizia di Torino con l'aiuto della Dda di Torino e dell'Interpol. Sorella e marito della minorenne, intuito il pericolo di essere scoperti, erano fuggiti in Spagna dove il loro rifugio e' stato scoperto, ad Almeria.(ANSA).

2 commenti:

  1. sembra strano che in queste notizie compaia sempre un albanese o rumeno.... dice che nn di deve fare di un filo un fascio di erba ...ma da un po troppo tempo qui in Italia stanno crescendo questi fili................
    da un italiano.....inc...su queste notizie

    RispondiElimina
  2. si.. peccato che non si parli dei clienti delle minorenni.. loro si che sono italiani! da una ragazza italiana che si è rotta di sentire i finti perbenisti!

    RispondiElimina