giovedì 20 gennaio 2011

USA, CLINICA ORRORE: NEONATI UCCISI A FORBICIATE

PHILADELPHIA - Orrore negli Stati Uniti per i macabri delitti avvenuti in una clinica di Philadelphia. 

Il dottor Kermit Gosnell, nella struttura 'sanitaria' in cui operava, ha fatto abortire donne incinte (soprattutto immigrate, minorenni e povere) in modo illegale, provocando la morte di una di esse, la 41enne Karnamaya Mongar, e quella di sette bambini nati vivi. 

L'aborto 'dopo la nascita' avveniva uccidendo le creature in modo atroce, a forbiciate. 

Il dottore lavorava di notte dopo che il suo staff aveva somministrato sostanze chimiche alle donne per indurre il parto durante il giorno. 

Il medico killer è stato arrestato: il blitz delle forze dell’ordine ha fermato Gosnell, la cui clinica femminile è stata chiusa e la cui licenza medica è stata sospesa. 

Gosnell e quattro lavoratori sono accusati di omicidio, mentre altri cinque di violazione delle leggi del farmaco e altri reati. 

[Fonte leggo.it]

Nessun commento:

Posta un commento