mercoledì 6 aprile 2011

Avvocati di strada contro la crisi economica. 20% in piu' i clochard

(Adnkronos) - Sul totale delle pratiche seguite dagli avvocati di strada, 599 hanno riguardato problematiche legati ai permessi di soggiorno, 305 quelle relative a fogli di via e decreti di espulsione. Il 62%, infatti, degli assistiti sono stati infatti cittadini extracomunitari, cui si aggiunge un 28% di italiani e un 10% di cittadini Ue. Prevalgono per oltre il 70% gli uomini, ma c'e' anche il caso di un transgender che ha chiesto aiuto allo sportello. Non mancano casi (157) inerenti al diritto del lavoro, mentre 91 sono quelli legati alla patria potesta' e all'affidamento di figli minori, cui si aggiungono 68 casi di separazione o divorzio
 
In ambito penale, infine, sui 213 casi seguiti, sono al primo posto le cause per reati contro il patrimonio (rapina, furto, ricettazione, truffa) con 49 pratiche aperte. Seguono pero' a ruota i 48 procedimenti in cui i senzatetto o le vittime della tratta sono stati assistiti in qualita' di parte offesa per aggressioni, minacce o molestie. "In 10 anni - conclude Mumolo - non abbiamo avuto un solo caso di un nostro assistitito che abbia commesso un omicidio o un reato grave". La rete di Avvocato di Strada, intanto, continua a crescere. Sono in programma, infatti, aperture di nuovi sportelli a Vicenza, Piacenza e Firenze.

Alla consueta attività di consulenza legale presso gli sportelli, l'Associazione Avvocato di strada affianca altre attività. I volontari dell'Associazione hanno realizzato nel corso degli anni numerose pubblicazioni, organizzano iniziative pubbliche e corsi di formazione. L'associazione raccoglie tesi di laurea e pubblicazioni inerenti le tematiche del diritto e dell'esclusione sociale, raccoglie la giurisprudenza utile, le buone prassi seguite e i dati relativi alle consulenze effettuate.

Gli sportelli dell'Associazione Avvocato di strada Onlus dal 2000 ad oggi hanno affrontato centinaia di casi tra diritto civile e penale. Il numero di consulenze effettuate, invece, è impossibile da calcolare per la rilevante consistenza. Ogni anno Avvocato di strada presenta il proprio "Rapporto sull'assistenza legale in Italia a favore delle persone senza dimora", che raccoglie le attività svolte dagli sportelli italiani.  

Fonte: Adnkronos - libero-news.it

Nessun commento:

Posta un commento